Fine di corsa (Italian Edition)

Free download. Book file PDF easily for everyone and every device. You can download and read online Fine di corsa (Italian Edition) file PDF Book only if you are registered here. And also you can download or read online all Book PDF file that related with Fine di corsa (Italian Edition) book. Happy reading Fine di corsa (Italian Edition) Bookeveryone. Download file Free Book PDF Fine di corsa (Italian Edition) at Complete PDF Library. This Book have some digital formats such us :paperbook, ebook, kindle, epub, fb2 and another formats. Here is The CompletePDF Book Library. It's free to register here to get Book file PDF Fine di corsa (Italian Edition) Pocket Guide.

This app is essential for taxi travel in Florence. Every taxi I booked ahead of time showed up at exactly the time I requested. You can specify that you need a cab that accepts credit cards and also specify that you need a cab driver that speaks English.

E M I L I O V A V A R E L L A

Great app, very helpful during my stay. Requires iOS 9. Compatible with iPhone, iPad, and iPod touch. App Store Preview. Sep 13, Version 6. Bug fixing. Size Category Travel. Compatibility Requires iOS 9. Languages English, German, Italian. Ero arrivato in un luogo molto vasto, come una sala enorme e cavernosa con un buio pesto. Ero in piedi. Ma non riuscivo a trovarlo. Cercavo di toccare qualcosa, ma non trovavo niente.

Mi resi conto che non riuscivo a trovare neanche il mio letto. Mi muovevo, ma non inciampavo in niente. Non vedevo nemmeno la mano che mi ero portato davanti al volto. Faceva estremamente freddo. Aguzzai la vista per capire dove fossi; cercavo di orientarmi in questo nuovo ambiente. Allora mi resi conto di essere senza un corpo fisico, tuttavia ero ancora me stesso. Sentivo di avere un corpo, ma non potevo toccarlo. Ero un essere spirituale; il mio fisico era morto, eppure, mi sentivo vivo, cosciente di avere ancora braccia, gambe e testa, ma non riuscivo a toccarle.

Riccioli d’Oro e i Tre Orsi

Mentre mi trovavo in quel buio, un incredibile freddo e pericolo incombevano su di me. Mi sentivo osservato da presenze malvagie che mi circondavano. Io ero solito pensare ad esso come ad un luogo dove si possono fare tutte quelle cose che non si dovrebbero fare sulla terra. Il libro di Giuda dice che il luogo delle tenebre fu preparato non per le persone, ma per gli angeli che disobbedirono a Dio.

Non augurerei nemmeno al mio peggiore nemico, di trovarsi in un posto simile. Non avevo idea di come poterne uscire. Avevo pregato e chiesto a Dio di perdonarmi prima di morire. Questa luce mi infondeva un senso di leggerezza e venni innalzato dal suolo come un granello di polvere in un raggio di sole. II Corinzi Non volevo guardare dietro di me per paura di scivolare di nuovo nel buio. Ero molto felice di uscire da quelle tenebre e la luce oltre il tunnel era di un bagliore indescrivibile.

Quella luce vivente mi trasmetteva emozioni forti. La prima ondata mi diede calore e conforto insieme ad amore ed accettazione. Mi chiesi a questo punto come si presentava il mio corpo, che avevo tentato di vedere e toccare nel buio; con sorpresa mi accorsi che non solo lo vedevo, potevo addirittura vedere attraverso di esso!

Ero trasparente. Il mio essere irradiava luce, come se questa fosse dentro di me, quella stessa luce che mi aspettava oltre il tunnel. Alla terza onda luminosa fui pervaso da una gioia completa. Quando, alla fine del tunnel, mi trovai di fronte alla fonte di tutta la luce, la mia vista era completamente riempita da essa. Sembrava un fuoco bianco o una montagna di diamanti scintillanti.

Search form

Quando scese il suo volto brillava. Ora io ero di fronte a questa gloria incredibile. Avevo meditato su queste parole in quel tempo. Mi resi conto allora che la luce poteva venire solo da Dio. Cosa ci facevo io in questo luogo? Certo, non meritavo di essere qui. Compresi quindi che questo era Dio! Conosceva il mio nome e i pensieri segreti del mio cuore e della mia mente. Non sono molto buono. Dovrei sprofondare sotto il pavimento e ritornare al buio dove ero prima. Invece di essere giudicato, venivo lavato con amore puro.

Non mi ero sentito amato in quel modo da tanti anni, da quando ero a casa con i miei genitori. Avevo vissuto esperienze come il sesso, che pensavo fossero amore, ma non lo erano. Questo amore invece, guariva il mio cuore e io cominciavo a sentire di nuovo speranza. Le Sue vesti, composte non di tessuto terreno, ma di luce, arrivavano fino alle caviglie. Potevo vederne i piedi nudi. Alzai gli occhi e notai il petto di un Uomo con le braccia aperte in segno di benvenuto. Al suo confronto, il sole sembrava di un giallo pallido e opaco. Sentii che la Sua purezza iniziava a penetrare dentro me.

Con Lui anche la luce si mosse. Giovanni Sbirciando attraverso di essa, riuscivo a vedere un intero mondo aprirsi davanti a me. Era un luogo incontaminato.


  1. La donna siciliana - Frauen in Sizilien zwischen Tradition und Moderne: Frauenbilder, -darstellungen und -biographien in Literatur, Film und Realität von 1850 bis heute (German Edition).
  2. e-Newsletter.
  3. Guerrilla Music Marketing, Vol 3: Music Publicity & Media Exposure Bootcamp (Guerrilla Music Marketing Series).

Un torrente di acqua cristallina si snodava tra i prati, con alberi su entrambe le rive. I fiori risplendevano di colori meravigliosi. Era il Paradiso, io sapevo che appartenevo a quel posto. Lo avevo cercato dappertutto e ora ero a casa. Nessuno viene al Padre, se non per mezzo di Lui. Pochi lo trovano.

Vidi mia madre.

Translation of "Ma non devi andartene" in English

Ecco una persona che mi aveva amato ed anche pregato per me tutti i giorni della mia vita. Aveva cercato di mostrarmi Dio, ma nel mio orgoglio e arroganza avevo deriso il suo credo.

Lei avrebbe ricevuto solo un corpo morto dalle isole Mauritius. Ero ritornato nel mio corpo. La mia testa era girata verso destra e avevo gli occhi aperti. Guardavo il giovane dottore indiano che punzecchiava il mio piede con uno strumento appuntito. Cercava segni di vita senza accorgersi che lo stavo osservando.

Le infermiere e gli assistenti, guardavano verso di me sorpresi e spaventati. Nessuno diceva una parola.

Related JoVE Videos

Mi sentivo molto debole, chiusi gli occhi, ma li riaprii subito dopo per assicurarmi di essere vivo. Sentii un formicolio nelle gambe, accompagnato da una sensazione di calore che lentamente saliva fino al tronco e alle braccia. Dio mi stava guarendo.